A Molinara nel palazzo Ionni in piazza San Rocco i giorni 22 e 23 Aprile si terrà un corso per conduttore di cane limiere rivolto ai cacciatori di tutte le squadre di caccia al cinghiale della provincia di Benevento.

La decisione di tenere questo corso nasce da un protocollo d’intesa tra l’Ambito Territoriale Caccia di Benevento (ATC BN) e L’ISTITUTO DI RICERCA E FORMAZIONE PER IL MEZZOGIORNO SOCIETA’ COOPERATIVA.

 La necessità di formare dei conduttori di cane Limiere è data dal fatto che alcune aree, della nostra provincia, sono frequentate abitualmente da branchi di cinghiali e che occorre quindi, l’intervento dei cacciatori in girata come previsto dagli ultimi decreti emessi dalla Giunta Regionale per la gestione e il controllo.

La ‘’girata’’ è un metodo di caccia ma anche di selezione consentito in diverse Regioni d’Italia per diminuire il numero di individui delle specie problematiche, in particolar modo il cinghiale, in tempi di silenzio venatorio quando non è consentito effettuare la tradizionale caccia in battuta o all’interno di aree dove la caccia è vietata (parchi, oasi o zone troppo vicine a centri abitati).
Ormai, la grande diffusione di questo selvatico, ha fatto sì che oltre al tradizionale metodo di caccia col sistema della battuta, sempre più cacciatori utilizzino il cane da ferma con l’ausilio del localizzatore acustico per individuare l’animale e cominciare l’appostamento
.

 La girata potrà essere praticata da un gruppo di cacciatori composto da un numero variabile da quattro a sette cacciatori oltre ad un conduttore di un solo cane limiere. Il corso inizierà con i saluti del sindaco di Molinara, Giuseppe Addabbo e del commissario ATC di Benevento Vincenzo Ciervo. La formazione sia teorica che pratica sarà svolta da giudici E.N.C.I. (L’Ente nazionale della  cinofilia italiana).